Storia e Archeologia

Le Consuetudini di Bianca di Navarra
Home / Le Consuetudini di Bianca di Navarra

L’ ULTIMA REGINA DI SICILIA: BIANCA DI NAVARRA

(Pamplona 1387(?) – Santa Maria la Real de Nieva 1441)

Nel 1401, Martino re di Sicilia, figlio del re d’Aragona Martino il Vecchio, sposa per procura al Castello Ursino la figlia di Carlo III re di Navarra, la bella Bianca.  Benché non ci siano fonti iconografiche coeve e certe, abbiamo vari giudizi dei  contemporanei sulla sua bellezza; si ricorda quello del suocero che ebbe a definire la nuora “molt bella et molt savia et endrecada (cioè istruita, addestrata a regnare) et dotata de tots virtuts”

Bianca giunge a Palermo nel settembre del 1402 e si sposa nella Cattedrale di Palermo il 26 novembre. Bianca ha 17 anni, e da subito la vediamo coinvolta nelle vicende storiche del tempo, protagonista forte e brava, non soltanto a fianco del marito nella difficile gestione di un regno diviso, indocile e pieno di trappole ma con tutto il carico della totale responsabilità del regno quando Martino parte per le guerre in Sardegna, da una delle quali non torna più (1409) e lei resta sola a fronteggiare le mire dei baroni siciliani, regina senza eredi, Vicaria di un regno non suo e in rappresentanza di un suocero, Martino II, divenuto re di Sicilia, vecchio, lontano in Spagna.

Leggi ancora…

Immagini di documenti dell’Archivio di Stato di Catania – Fondo Notarile I Vers. Notaio Domenico Palazzolo – Minute anno 1719 Vol.3046